SchwartzReport del 17-11-2007

Traduzione a cura di Daniela Rita Mazzella
Agence France-Presse (Francia)

Se occorreva ancora una motivo per utilizzare il Bluetooth, eccolo.

Un nuovo studio svolto dai ricercatori israeliani e pubblicato nell’American Journal of Epidemiology rivela che l’uso regolare dei telefoni cellulari aumenta notevolmente il rischio di ammalarsi di tumori.

Da un estratto del rapporto emerge che il rischio di sviluppare un tumore alle ghiandole parotidee è di circa il 50% più alto per coloro che usano frequentemente il telefono cellulare, intendendo con ciò coloro che ne fanno uso per più di 22 ore al mese.

Il rischio sarebbe addirittura maggiore se il telefono viene tenuto sempre allo stesso orecchio, non vengono utilizzati auricolari o ci si trova in zone rurali.

“Gli studi effettuati sui fruitori regolari o su condizioni che possono determinare livelli maggiori di esposizione (ad esempio un uso consistente nelle zone rurali) hanno mostrato rischi molto più elevati,” come emerge da un estratto del rapporto reso disponibile all’AFP (Agence France Press).

Lo studio includeva 402 casi di tumori benigni e 58 di tumori maligni alle ghiandole parotidee, diagnosticati tra il 2001 e il 2003, in Israele, su un’età superiore ai 18 anni.

La ricerca fu condotta dal Dr Siegal Sadetzki, un esperto di cancro e radiazioni al Chaim Sheba Medical Centre di Israele e rientrava in un progetto dell’Organizzazione Mondiale della Sanità.