Sta facendo sempre più scalpore il lavoro del Dr. Masaru Emoto grazie al suo libro “Messages from water” ma forse non tutti sanno che questi studi sono cominciati quasi vent’anni fa grazie ad un biochimico con “problemi familiari” che ha scoperto un’interessante relazione tra le frequenze e l’acqua contenuta nel nostro . . . DNA.

Il libro “Messages from Water” (che tradotto risulta: “messaggi dall’acqua”) ci mostra quali messaggi interessanti serbi per noi, e per la nostra coscienza, un’elemento così familiare come l’acqua.

Uno Scienziato giapponese, Masaru Emoto, prendendo una prospettiva inusitata del lavoro di ricerca effettuato dal biochimico nutrizionalista Lee H. Lorenzen jr. ha scoperto delle interessanti interazioni con l’acqua attraverso un sistema piuttosto semplice. In realtà si tratta di prendere dell’acqua distillata e sottoporla ad alcuni esperimenti “bizzarri” quali: farle ascoltare musica; scriverci sopra delle frasi; avvicinarla a degli olii essenziali; etc …

Fatto questo si cristallizza l’acqua, così trattata, se ne fotografa il risultato al microscopio e si ottengono le immagini riportate sulla pubblicazione edita da Hado Kyoikusha Co. Ltd., Tokio (145 pag., Lire 80.000 disponibile presso: Bridge s.a.s. via Rialto, 13 – 35122 Padova; www.ergoshop.it)

L’interessante è notare come a seconda delle frasi o delle musiche alle quali viene sottoposta l’acqua essa reagisce. Ad esempio una frase tipo: ” mi fai schifo ti ucciderò” l’acqua sembra non cristallizzarsi affatto mentre alle parole “amore/apprezzamento” crea delle geometrie armoniche… alla musica Heavy Metal, rappresentata visivamente come un ristagno dei più bassi risentimenti, risponde alla sinfonia n° 40 di Mozart con le più alte assonanze geometriche.

Un’altro aspetto interessante è che le basi su cui si fonda questo esperimento sono da ricercarsi sul lavoro del succitato Lee H. Lorenzen jr.

Da dove è venuta l’idea delle soluzioni Clustered?
tratto da www.earthtransitions.com

Il biochimico nutrizionalista Lee H Lorenzen, jr., ha sviluppato il concetto di Clustered Water più di 14 anni fa per aiutare sua moglie Penny che soffriva di “stanchezza cronica” (traduzione di “Chronic Fatigue” N.d.T.). Lee iniziò una ricerca per la cura di questa malattia. Lavorando con scienziati giapponesi, realizzò che molte sorgenti in varie parti del mondo sono riconosciute come curative .
Fino a questo momento si credeva che queste proprietà fossero dovute ad un effetto placebo. La società Cellcore iniziò le ricerche per trovare le ragioni di questi fenomeni inspiegabili. I ricercatori scoprirono che le sorgenti curative come quelle di Lourdes in Francia e di Kiromisu in Giappone sono tali perché contengono dei “Clusters” naturali nella loro acqua.

Purtroppo per avere l’effetto da queste acque bisognava bere dalla sorgente direttamente.

L’acqua non è stabile e deve essere consumata pochi minuti dopo che sgorghi in superficie.

Non è mai stato possibile portare via l’acqua e mantenerne la stabilità. La Cellcore ha brevettato un processo che crea Clusters stabili che durano molto a lungo. Dopo anni di lavoro il Dott. Lorenzen è stato premiato con un riconoscimento negli stati uniti nel gennaio del 1998 e nel marzo del 2000 testimoniando l’efficacia della tecnologia dei Clusters. Per anni la gente in tutto il mondo ha beneficiato delle sorgenti curative e adesso c’è la possibilità di ottenere gli stessi effetti senza recarsi in loco.

per saperne di più:
http://www.earthtransitions.com/lw_cl_origins.htm

hanno detto di questa tecnologia….
nel sito www.toneup.net si legge:

nell’ottobre del 1994 alfred G. Gilmann dell’università del Texas Southwestern Medical Center e Martin Rodbell del National Institute of Environmental Health Sciences hanno ricevuto il premio Nobel per aver determinato come le cellule del corpo umano comunicano tra loro attraverso segnali radio.

Altri scienziati come il Dott. Lee Lorenzen hanno dimostrato che questo passaggio di segnali era facilitato dall’Acqua “Cluster” o “anellata” che è presente nelle cellule di tutti gli esseri viventi (DNA).

David Baltimore (altro premio Nobel) un biologo molecolare dell’Università Rockfeller di New York ha detto che “questo apre un nuovo mondo nell’interazioni biochimiche le quali controllano il comportamento delle cellule”
per saperne di più:
http://www.toneup.net/manufacture.html

ALCUNI ESEMPI DI IMMAGINI OTTENUTE

water.9

L’acqua della “Sacra Fonte di Lourdes”


water.14

La sinfonia n° 40 in Sol Minore di W. A. Mozart


water.17

Una musica Heavy Metal, l’acqua sembra reagire negativamente a questa musica.


water.20

“Mi fai schifo, Ti ucciderò”


water.21

“Amore Apprezzamento”


water.18

Grazie


water.15

“Canzone di addio” Chopin