Fonte: LaStampa.it – sezione ambiente del 26 agosto 2011

Una riserva d’acqua dolce lunga 6 mila chilometri

rio-amazzoniRIO DE JANEIRO – Ricercatori brasiliani hanno trovato tracce dell’esistenza di un fiume sotterraneo che scorre sotto il Rio delle Amazzoni a 4mila metri di profondità.

Secondo gli esperti dell’Osservatorio Nazionale citati da O Estado de Sao Paulo il fiume sarebbe lungo seimila chilometri e scorrerebbe da ovest verso est seguendo la stessa direzione del Rio delle Amazzoni.

L’annuncio arriva dopo sei anni di studi dei dati di 241 pozzi scavati lungo l’Amazzoni dalla compagnia statale del petrolio brasiliana Petrobras alla ricerca di greggio e gas.

Il grande fiume sotterraneo, battezzato Rio Hamza dal nome dello scienziato che ha guidato la ricerca, Valiya Hamza, ha un flusso medio di 3 mila metri cubi al secondo, pari a quello del Nilo.

In compenso, la corrente è lentissima, non superiore a 100 metri all’anno, perché l’acqua scorre non in una galleria scavata dall’acqua, ma attraverso sedimenti estremamente porosi di roccia.

Secondo la ricerca nella zona andina l’acqua scorre quasi verticalmente, fino a raggiungere sedimenti profondi impermeabili, e a quel punto il corso del fiume sotterraneo si mantiene quasi orizzontale (il che spiega la lentezza del flusso) fino a sboccare nel fondo dell’oceano Atlantico, al largo della foce dell’Amazzoni.

Hamza ha ricordato nell’annuncio il fiume sotterraneo scoperto in Italia sotto il Lazio, più lungo del Tevere. Nel sud del Brasile si trova anche la seconda riserva di acqua dolce al mondo, l’Aquifero Guaranì, che contiene oltre 45 milioni di litri d’acqua.

Iscriviti alla Newsletter