La CIA torna ad accusare i due Premier attraverso una dichiarazione rilasciata direttamente alla BBC: quando i Presidenti Bush e Blair dichiararono che l’Iraq stava acquistando Uranio dal Niger per il potenziamento del proprio arsenale atomico – una delle principali giustificazioni per sollecitare l’entrata in guerra – erano già a conoscenza che in realtà gli esiti delle ricerche condotte dai servizi segreti smentivano totalmente questa supposizione.

Il rapporto consegnato alla Casa Bianca ed al Governo a marzo 2002 è stato arbitrariamente reinterpretato ed utilizzato, così come furono ignorate le dichiarazioni del diplomatico Mr. Joseph Wilson che si recò appositamente in Africa per investigare su questo ipotetico traffico di Uranio o “the yellow cake”.

Ricerca Avanzata con il motore di ricerca Google

Iscriviti alla nostra Newsletter

Iscriviti alla nostra newsletter!
Inserendo la tua mail acconsenti a ricevere il materiale informativo in accordo con la nostra Privacy Policy. In qualsiasi momento puoi disiscriverti.