di AMY PATTERSON-NEUBERT Newswise

Da una ricerca fatta alla Purdue University da un’esperta in comunicazione interpersonale risulta che nonostante tutto uomini e donne non provengono da pianeti diversi. Da più di un decennio, gli americani comprano libri e giochi basati sull’industria multimiliardaria costruita attorno al libro
“Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere”,teoria che spiega le differenze di comunicazione tra uomini e donne come risultato della cultura dei sessi differenti. Un’indagine condotta da Erina MacGeorge, un’assistente di comunicazione dimostra che ci sono piccole differenze fra uomini e donne basate sul confronto tra le loro abilità, ma non abbastanza per credere che i sessi rappresentano in se una cultura propria o che addirittura provengano da pianeti diversi. “Quando c’è bisogno di confortare qualcuno, il concetto Marte-Venere non solo è sbagliato, ma addirittura dannoso”, dice MacGeorge. “In gran parte, uomini e donne usano, e preferiscono le stesse modalità per confortare gli altri – ascoltando, simpatizzando e consigliando. Anche se libri come quello di John Grey ‘Gli uomini vengono da Marte e le donne da Venere” e quello di Deborah Tannen ‘ Voi non capite proprio dicono agli uomini che per avere un comportamento maschile si intende eliminare i sentimenti e sottovalutare i problemi.
Questo non è quello che gli uomini normalmente fanno, e non va bene ne per gli uomini e neanche per le donne”. Lo studio fatto da MacGeorge,dimostra che le somiglianze vincono le differenze. Diversamente dagli aneddoti che sostengono il mito dei sessi e delle differenze culturali estreme tra uomini e donne, la ricerca di MacGeorge è basata su questionari ed interviste. Il suo campione di ricerca è stato di 738 persone – 417 donne e 321 uomini.
Per esempio, nel primo studio ha esaminato come uomini e donne sostengono i loro amici; sia gli uni che gli altri comunicano in modo molto simile. Gli uomini sono più inclini delle donne a dare consigli ed era più probabile che le donne offrissero il loro appoggio dando aiuto.

Comunque, uomini e donne erano solamente di un 2 % diversi.

“Il mito delle culture diverse dice che gli uomini rifiutano i consigli perché questi minacciano la loro indipendenza, ma questo studio dimostra che uomini e donne, sono ugualmente ricettivi ai consigli amichevoli”. Uomini e donne, provarono un’antipatia generale, verso i comportamenti maschili stereotipati che confortano escludendone i problemi e preferiscono quelli tipici femminili che confortano esaltandone i sentimenti .Secondo il mito Marte-Venere,gli uomini avrebbero dovuto preferire l’amore difficile ma, infatti, loro valutano anche l’empatia e il calore.” “Quindi, quello che genera le differenze viene attribuito alle abilità confortanti più forti delle donne e alla loro educazione e ai ruoli sociali. MacGeorge enfatizza che uomini e donne sono più simili che diversi. Dire ‘Lui è un uomo’ o ‘Lei è una donna’ non può essere più una buona scusa per giustificare le proprie azioni. Questo è come nascondersi dietro al proprio sesso per scusare una comunicazione povera che non è d’aiuto a nessuno.

Le persone che riescono a confortare meglio le altre vivono di più, sono più sane,più felici e hanno relazioni migliori. Le persone che vogliono migliorare le loro abilità come comunicatori hanno bisogno di ascoltare attentamente e fare domande senza essere critiche. Per esempio, fare domande che incoraggiano le altre persone a parlare di quello che loro stanno pensando e sentendo.

“Accettare quello che loro stanno sentendo, anche se non si condivide” e dire, ‘io capisco la sua riabbia’ e solo dopo offrire un consiglio, ma solo dopo essersi assicurati che si vuole sentire il consiglio.”

Iscriviti alla Newsletter

Prossimi eventi

  1. L’Eclisse della Ragione: La Caccia alle “Streghe”

    settembre 30 @ 9:00 - ottobre 1 @ 18:00
  2. Rave Meditation

    novembre 5