gravinaOrmai questo paese, come successe con la zona di Vermicino, limitrofa a Frascati, sarà uno dei monumenti delle occasioni perdute, della superficialità resa sistema, del crimine come notizia che attira l’attenzione e ci rende sempre più impotenti, anche nel poter pensare in proprio. Molti si sono chiesti il perché di tanto orrore e di così atroce scherno nell’avere proprio nel paese, a poca distanza da casa, la soluzione dell’enigma e molti, anche, si sono domandati il perché ci fidiamo delle tecnologie sino ad atrofizzare l’intuito. Domande a cui seguiranno altri fiumi di trasmissioni ed articoli, ma sicuramente non riuscirà, purtroppo, neanche questo gravissimo evento, a scalfire chi è atrofizzato da un sistema che delega, discute, ma, raramente e con grande dispendio di capitali ed energie, risolve un vero problema. Esempi..? Meglio parlare di altro…!!!

Tentativi di avere notizie usando l’intuito

Naturalmente si è cercato di avere notizie usando persone sensibili, o come si denominano impropriamente .:”sensitivi” ma, anche in questo caso, i risultati hanno portato quello che era dominante come pensieri diffusi nei mezzi di comunicazione, dimostrando, ancora una volta, quanto il condizionamento incide anche su chi cerca di esserne distaccato. Personalmente è successo e dopo che avevo cercato, con tutta la mia volontà ed esperienza, di essere utile. Nei tentativi di percezione, vedevo sempre i fratellini in piedi e vivi, il più piccolo aveva problemi ad una gamba.

Come immagini scenografiche di riferimento:” una strana roccia emergente e molto alta, inserita in un ambiente privo di vegetazione ed aspro, tanto da farmi credere che si trattasse di un territorio aperto e probabilmente anche non italiano” quindi: grande deviazione della reale e tragica realtà e solo delle immagini mentali, che con la luce del poi, possono solo essere state simboliche ma certamente da me non rettamente tradotte. Tanto per chiarire, è stato dimostrato, in oltre 50 anni d’esperimenti reali, che tutti abbiamo in noi la soluzione di problemi che neanche ci riguardano ma,per farla affiorare, abbiamo bisogno di un grande lavoro su di noi e di un gruppo operativo che conosca bene questi argomenti ed in particolare, come funziona la mente e quello che è stato, ripeto, fatto per capirlo, in parte.

Situazione dominante e difficoltà

Sapete quante persone hanno , prima di verificarsi degli eventi, dati sommari ed anche ben definiti ? Sapete della loro sofferenza nel viverli prima..? Conoscete le loro difficoltà nel trovare con chi scambiare il loro vissuto con tranquillità ( si fa per dire..) e con il timore di essere presi per folli o mitomani, vista la pessima informazione che viene fatta da persone che dovrebbero documentare invece che spingere pre-concetti dovuti all’ignoranza o ad ordini di scuderia..? E’ un gruppo enorme di persone, e solo negli USA, è stato calcolato che il 61% della popolazione ha intuizioni non legate ai 5 sensi e che la Precognizione e la Visione a Distanza sono gli eventi anomali più realmente possibili e studiati scientificamente ( vedi ad esempio, anche nel nostro sito, i lavori di Jessica Utts del dipartimento di statistica dell’università della California ) e non a caso, detto da molti ed attenti osservatori, questi dati, nella piccola divulgazione in Italia., sono stati deformati e a nulla è valso il chiedere la loro rettifica ; tutto questo ha sottolineato la non buona fede degli integralisti ed ha messo in primaria evidenza il diritto-dovere di dover difendere, con tutti i mezzi anche legali, la ricerca su noi stessi ed il proteggere chi, in buona fede, ha delle manifestazioni genuine. Anche questo dato per molti non è chiaro, dato che, come già detto, vengono messi insieme persone che hanno fenomeni genuini, anche se difficilmente controllabili al di fuori dei laboratori, e criminali che si autodefiniscono maestri di vita o altro di ignobile.
Qui nasce una domanda: “ ma se usassimo gli stessi metodi e linguaggi di diffusione degli integralisti sull’uso della medicina , e non mancherebbero i dati, i telegiornali o i politici o qualsiasi altro settore o categoria, che cosa ne uscirebbe fuori..?”

Esigenza di un coordinamento e di un metodo

Una strada da seguire, viene da oltre 30 anni di lavoro con gruppi di studio e di ricerca internazionali come ad esempio il Mobius Groups, è quella di formare delle persone che poi risponderanno ad un questionario, in genere di 80 domande, su fatti specifici da analizzare. Costoro non devono conoscersi tra di loro, avere delle sigle (ad esempio R1, R2, R3..), e le risposte che pervengono devono essere poi analizzate ed elaborate da un team di specialisti di discipline varie che conoscono:” LE DEVIAZIONI DEI DATI TRA PERCEPITO ED ELABORAZIONE LOGICA, LE SIMBOLOGIE,ED, IN PARTICOLARE, I LAVORI GIA’ ESEGUITI IN QUESTO SETTORE”.

In questi esperimenti uno può seguire quello che crede e vede giusto , per cui, oltre alla forte motivazione di essere utile al suo prossimo, può meditare o pregare o cercare di pilotare i sogni o stancarsi fisicamente, o altro, insomma mettere in pratica la sua linea sulla quale non si discute come, invece, viene fatto da chi non ha nessuna idea reale sulla mente e le sue informazione che arrivano da un presente continuo che è in noi tutti.

Risultati

Ci sono stati, anche se minori di quelli che si sperava, e, comunque, significativi per far comprendere quanto tempo, anche in questo settore, stiamo perdendo e quanto questa situazione sta facilitando proprio gli sciacalli ed i cialtroni che lavorano oltre i margini e che, non ci stupisce più, servono per colpire questo settore della ricerca: Peccato perché queste “cosette” potrebbero far comprendere le nostre capacità che vanno ben oltre all’uso, sempre più ridotto, dei cinque sensi e possono portarci,ad un meglio vivere. S

e vogliamo una vera rivoluzione dei comportamenti umani, “le percezioni anomale ed inconsuete” non sono, come comunemente è stato divulgato con grandi sorrisi, un fenomeno da baraccone, ma rappresentano potenzialità che uniscono i viventi oltre i limiti dualistici e che possono ,dai dati emersi, portare,direttamente, ad una evoluzione della Coscienza che non conosce confini ne giochi di petrolio o di finte morali per separare e distruggere.

In conclusione

Quindi per i fratellini di Gravina non sono riuscito ad essere staccato dai dati che giravano da tempo e rimane in me il dubbio che forse potevo far ben altro.. dubbio e dolore naturalmente mio e di tutte le persone che si trovano nella stessa situazione e, per di più, sono intimoriti e confusi perché non hanno dei riferimenti per esprimere quello che hanno percepito o/e si sentono respinti dalla cultura dominante, la stessa che tace la produzione, molto scientifica, di armi di distruzione totale della vita sul pianeta per 80 volte, dato che si commenta da solo.

Persone sommerse a voi parlo, sollecitandovi ad emergere, abbiamo medici e specialisti che conoscono queste realtà non abbiate timore se volete dare dignità a voi stessi e cercare insieme la migliore strada. Potrei darvi molti riferimenti di casi con risultati positivi come, ad esempio quello di anni fa in cui una madre mi aveva chiesto di avere indizi per la figlia scomparsa; venne da me, con lo zio amico che l’aspettava sotto casa in auto ed io, dopo giorni di lavoro, vidi “in un sogno lucido e ripetitivo”, un negozio di calzolaio degli anni “30” in piazza Barberini a Roma ed una figura maschile molto massiccia e, continuamente il pavimento di questo laboratorio e vendita .Erano i dati che corrispondevano al lavoro, al luogo ed alla attività dello zio.

Per farla breve la ragazza era stata uccisa dal bravo zio, che aspettava in auto, e nascosta sotto quel pavimento. Ma non sono i dati positivi che contano ma gli errori. Naturalmente, nel caso esposto e vale per molti, emerge il rischio oggettivo di chi lavora in questo modo, altro elemento trascurato dagli ignoranti spacciatori del non vero, ed anche il sentirsi molto ma molto soli in questo tipo di aiuto-esperimento che nasce spontaneo da dentro con una spinta irrefrenabile.

Possiamo risolvere tutto..? No.. assolutamente no e, tra l’altro, oltre a quello già esposto, una volta che si ha una “buona” certezza di una dato.. si dovrebbe essere accompagnati sul posto in modo anonimo e protetti.. ma questo si vede solo nei film ed in risultati che non sono diffusi per vari e spesso avariati motivi .. per noi ,allo stato attuale, tutto deve essere svolto e verificato in altro modo ed il comparire può confondere e dare false speranze, siamo ancora in pochi, anche se motivati, grintosi e ben preparati.