dallo SchwartzReport del 24 Luglio

Traduzione a cura della redazione di coscienza.org – Erica Dellago

Non è che alcune persone non vedono che sta arrivando. E certamente ne parlano. Il problema è che troppo poche persone ascoltano.
Stephan A. Schwartz

SHELLEE TYLER – Planetsave

Il cambiamento climatico costituisce una grave minaccia per pace e sicurezza future, ha avvisato un alto funzionario delle Nazioni Unite.

Secondo Achim Steiner del Programma Ambiente delle Nazioni Unite, il cambiamento climatico aumenterebbe in modo esponenziale i disastri naturali.

Flags of member nations flying at United Nations Headquarters. 30/Dec/2005. UN Photo/Joao Araujo Pinto. www.unmultimedia.org/photo/

Flags of member nations flying at United Nations Headquarters. 30/Dec/2005. UN Photo/Joao Araujo Pinto. www.unmultimedia.org/photo/

Sembra che i 15 membri del Consiglio abbiano fallito nel convenire che il cambiamento climatico in sé è una minaccia diretta alla pace e sicurezza internazionali, anche dopo un rimprovero da parte degli Stati Uniti che ha definito “patetica” la mancanza di consenso.

Il Segretario Generale Ban Ki-moon ha sollecitato un’azione concertata e ha invitato i paesi sviluppati a guidare l’incarico di mitigare gli effetti del cambiamento climatico, incoraggiando nel contempo quelli in via di sviluppo a fare la propria parte.

“Eventi meteorologici estremi continuano a crescere con maggiore frequenza ed intensità nei paesi ricchi e poveri allo stesso modo, non solo devastando vite, ma anche infrastrutture, istituzioni e budget – una miscela terribile che può creare pericolosi vuoti di sicurezza”, ha detto Ban a un dibattito del Consiglio di Sicurezza su questo problema. Il cambiamento climatico, ha detto, “non solo aggrava le minacce alla pace e alla sicurezza internazionali; il cambiamento climatico è una vera e propria minaccia alla pace e alla sicurezza internazionali”.

Una dichiarazione presidenziale del Consiglio di Sicurezza “esprime la preoccupazione che i possibili effetti negativi del cambiamento climatico potrebbero, nel lungo periodo, aggravare alcune minacce esistenti per la pace e la sicurezza internazionali”.

Purtroppo, nonostante le richieste dei paesi in via di sviluppo di classificare il cambiamento climatico come una minaccia in sé, la dichiarazione si è fermata prima.

Una dichiarazione della delegazione Francese ha espresso “delusione” per la debolezza della dichiarazione delle Nazioni Unite. “Il fatto che il Consiglio di Sicurezza abbia raggiunto un accordo unanime rappresenta un progresso notevole”, ha detto, ma la Francia “si rammarica che non sia stato in grado di ottenere consenso su una dichiarazione presidenziale più ambiziosa”.

L’ambasciatrice Americana Susan Rice ha criticato il Consiglio per non aver raggiunto un accordo sul cambiamento climatico, nonostante le prove schiaccianti che quest’ultimo costituisca una grave minaccia per la pace e la sicurezza.
“Tutto ciò è più che deludente. E’ patetico, miope, e francamente un inadempimento del dovere”, ha detto. Più tardi un diplomatico degli Stati Uniti, che ha preferito restare anonimo, ha detto che la dichiarazione delle Nazioni Unite è stata “ovviamente priva di forza” ma l’ha definita “un piccolo passo nella giusta direzione”.

Achim Steiner, direttore del Programma Ambiente delle Nazioni Unite, ha citato una previsione di “scenario peggiore” dove le temperature saliranno di quattro gradi Celsius entro il 2060, mentre il livello del mare salirà di un metro (3,3 piedi) nel corso del prossimo secolo. “I disastri naturali aumenteranno in modo esponenziale”, ha aggiunto.

La prossima conferenza sul clima si terrà nel mese di Dicembre a Durban.

Iscriviti alla Newsletter