di ANAHAD O’CONNOR

Una ricerca pubblicata sul giornale Science rivela che i ricordi indesiderati possono essere cancellati in modo consapevole tramite un circuito cerebrale che viene attivato in automatico quando una persona cerca deliberatamente di dimenticare qualcosa. Questa teoria è soprattutto collegata ai ricordi dolorosi che possono essere repressi seppellendoli nel subconscio.

Durante la ricerca è stato chiesto alle persone di memorizzare un numero di parole e poi di ricordare o evitare in modo consapevole di pensare ad una di queste.
Immagini cerebrali hanno dimostrato che l’ippocampo,una zona del cervello che normalmente si attiva quando le persone cercano di salvare i ricordi era relativamente tranquilla mentre i soggetti cercavano di cancellare le parole che avevano imparato; nello stesso momento altra regione del cervello chiamata il cortex prefrontale dorso laterale dimostrava un attività aumentata.

Gli scienziati hanno scoperto che più si insisteva nel cancellare dalla memoria una parola, più diventava difficoltoso ricordarsela in seguito.

Iscriviti alla Newsletter

Prossimi eventi

  1. L’Eclisse della Ragione: La Caccia alle “Streghe”

    settembre 30 @ 9:00 - ottobre 1 @ 18:00
  2. Rave Meditation

    novembre 5