il_colore_dellanima

Il colore dell’anima

Il colore dell’anima. La pittura intuitiva per un viaggio di evoluzione interiore, di Marianne Cordier 

il_colore_dellanimaDipingere per capire se stessi, individuando i nodi che gli incontri e gli eventi passati hanno prodotto nella nostra evoluzione personale, riconoscendo le varie componenti del nostro mondo interiore e lasciando finalmente andare tutto quello che ci tiene prigionieri nella gabbia della paura e della sofferenza. Questo è l’obiettivo della pittura intuitiva, una pratica che non si indirizza ai talenti del pennello, ma a chiunque sia interessato a lavorare su di sé. Nel Colore dell’anima, Marianne Cordier dà molti consigli pratici, racconta come funzionano le sessioni di un ciclo di lezioni e come si può praticare in autonomia, parla delle problematiche esistenziali che i suoi «artisti» hanno scoperto e risolto. Se infatti è proprio un quadro quello che prende forma nel corso delle sedute, non è il «bello» dei libri di storia dell’arte il fine principale del lavoro. Non ci sono modelli cui attenersi né riconoscimenti da ottenere: le immagini e i colori saranno lo specchio dell’anima unica e irripetibile dell’autore, che piano piano comincerà a fiorire.

L’autore – Marianne Cordier
Marianne Cordier è nata in Francia, ma vive e lavora a Roma dal 2003. Laureata in Lettere moderne alla Sorbona e in Museologia all’École du Louvre, si è dedicata per anni allo studio della pittura libera, e dopo un master di counseling espressivo e arteterapia presso l’ASPIC (Associazione per lo Sviluppo Psicologico dell’Individuo e della Comunità) ha sviluppato un proprio metodo di lavoro. Ha diretto per anni un laboratorio creativo presso la sede romana della FAO, mentre oggi si occupa di counseling artistico individuale e aziendale.