Schwartzreport 23 ottobre 2008

puntVirginia Polytechnic Institute e l’Università Statale

Tutto ciò in risposta al fatto che l’ agopuntura sia solamente effetto Placebo

Gli aghi sono spesso sinonimo di dolore e disagio, tuttavia, per un cavallo chiamato Gipsy tali piccoli oggetti appuntiti hanno assunto grande rilievo, il Dr Mark Crisman, professore presso il Department of Large Animal Clinical Sciences in the Virginia-Maryland Regional College of Veterinary Medicine at Virginia Tech, ha prescritto ed eseguito una terapia a base d’agopuntura.

Gipsy soffriva di un’infezione alla caviglia ed il Dott. Crisman è ricorso all’agopuntura – integrandola alla terapia tradizionale, per rafforzare le ossa ed il sistema immunitario e poter fornire sollievo al dolore.

L’agopuntura, che ha le sue radici nei paesi orientali e consiste, come noto, in una tecnica di inserimento e manipolazione degli aghi in specifici punti del corpo con l’intenzione di alleviare il dolore e apportare ulteriori benefici terapeutici.
Questa antica pratica è stata a lungo utilizzata sugli uomini e, nel corso degli ultimi decenni, è stata sperimentata anche in medicina veterinaria, guadagnando popolarità e riconoscimenti.

“L’agopuntura ha dimostrato di essere un sicuro trattamento indolore, utilizzabile per varie tipologie di malattie, utili per gli animali” ha detto Crisman, il quale pratica detta terapia da oltre un decennio sugli equini, ed ora la insegna a coloro che hanno desiderio di ottenere l’abilitazione.

La Virginia-Maryland Regional College of Veterinary Medicine esegue questa terapia ad animali di grande e piccola taglia. Le malattie che sembrano rispondere meglio, sono quelle che colpiscono la cute, le articolazioni, le ossa, i muscoli ed il sistema nervoso.

“Mentre il dolore e le osteoartriti sono le comuni patologie che trattiamo con l’agopuntura su animali di piccola taglia, certamente è nostro intendo studiare e capire se la terapia può essere estesa anche ad più larga moltitudine di malattie” ‘ha detto Dr Bess Pierce, professore associato del Department of Small Animal Clinical Sciences

I veterinari che intendono praticare l’agopuntura debbono seguire un particolare corso di formazione, per essere abilitati alla funzione.
Con l’ abilitazione, il Dr Beverley Purswell, professore presso il Department of Large Animal Clinical Sciences, ha portato a quattro il numero dei veterinari agopuntori operanti nel Dipartimento.

“Agopuntura certamente non sostituire la tradizionale medicina veterinaria”, ha detto la dott.ssa Purswell che si occupa della riproduzione animale. “Si può, tuttavia, complementare con le già esistenti terapie già in uso”.

Iscriviti alla Newsletter