Ricercatori del Dipartimento per l’Agricoltura degli USA hanno sviluppato una versione modificata chimicamente dell’olio alimentare, in quanto sembra possedere le qualità essenziali per poter essere – con ulteriori lavorazioni in corso di studio – sostituito alla benzina comune. Il Dr. Atanu Adhvaryu, chimico presso l’USDA e leader del progetto, afferma che questo nuovo prodotto, non solo risulterà più economico e meno inquinante dell’attuale combustibile, ma alcune caratteristiche garantiranno una maggiore resistenza dei motori all’ossidazione e alla corrosione.

Dimostrata l’efficacia del succo di mirtillo contro le malattie cardiovascolari

Study provides new evidence that cranberry juice may help fight heart disease

Diminuisce il colesterolo ed aumentano gli antiossidanti nel sangue, riducendo il rischio di malattie cardiovascolari. Joe Vinson, leader dello studio presso l’Università di Scranton ne ha descritto gli effetti positivi a lunga scadenza durante il 22° meeting dell’American Chemical Society.

 

Prossimi eventi

  1. Nel nome di Giordano Bruno

    febbraio 17 @ 17:00