Alcuni ricercatori dell’Università del Wisconsin-Madison analizzando alcune trascrizioni online effettuate da alcuni gruppi di “supporto” su 97 pazienti ammalati di cancro al seno, hanno verificato un netto miglioramento della loro salute mentale specialmente se durante queste sessioni venivano usate alcune parole come: preghiera, adorazione, fede, santo e Dio.

(Successive interviste con i pazienti hanno confermato che queste parole venivano usate esclusivamente nelle preghiere e non in semplici dialoghi).

Lo studio non comprendeva selezioni di pazienti con religioni particolari, anche se la maggior parte dei partecipanti era di religione cristiana, in ogni caso hanno partecipato alle sessioni induisti e nativi americani.

Per ulteriori approfondimenti si può visitare il link: http://www.livescience.com/humanbiology/070104_cancer_prayer.html

Iscriviti alla Newsletter

Prossimi eventi

  1. L’Eclisse della Ragione: La Caccia alle “Streghe”

    settembre 30 @ 9:00 - ottobre 1 @ 18:00
  2. Rave Meditation

    novembre 5