La Respirazione 5-5

La respirazione è un atto fondamentale per il nostro organismo. Rappresenta il contatto con noi stessi e alimenta ogni cellula del nostro corpo. E’ il ponte di comunicazione tra noi stessi e il mondo esterno. Il respiro è vita ed è il legame con tutti gli esseri viventi.
Rappresenta anche il legame tra la nostra parte logica e il nostro inconscio.
Come ci ricorda lo scienziato e scrittore Douglas Baker la respirazione è un atto involontario eseguito automaticamente, senza l’intervento del pensiero; è possibile tuttavia intervenire su di essa in qualsiasi momento e porla sotto controllo. Possiamo ad esempio smettere di respirare per un breve lasso di tempo oppure variare il ritmo e la velocità di respirazione. Possiamo persino dare un ritmo ciclico di importanza esoterica alle parole o ai suoni che emettiamo come nel caso dei mantra.
Era il 1982 quando Umberto Di Grazia dopo molte ricerche svolte in America, insieme a importanti scienziati e studiosi, ha iniziato a trasferire le sue nozioni sull’importanza della respirazione le tecniche ad essa collegate per migliorare la propria vita, amplificare ed educare i sensi assopiti, migliorare le proprie intuizioni e mettere in contatto la nostra parte profonda.

Blaise Pascal diceva che «il cuore ha delle ragioni che la ragione non conosce». Ciò significa che il cuore ha delle capacità, ha una velocità d’intuizione, che il cervello non può avere per sua stessa natura. Viaggiano su due lunghezze d’onda totalmente differenti, eppure la maggior parte di noi non se ne rende conto. L’emozione è più veloce del pensiero. Se fossimo in grado di trattenere e comprendere tutte le informazioni che il cuore ci dà in ogni momento, anziché elaborarne solo una minima parte, la nostra vita sarebbe totalmente diversa.
Le visualizzazioni, la meditazione, la respirazione sono tecniche che ci aiutano a disperdere una quantità minore di queste energie sottili, a perdere un numero minore di queste informazioni. Il corpo e il cervello possono essere educati, in questo modo, ad adeguarsi alla velocità del cuore.

La respirazione 5×5. Ovvero 5 secondi in ispirazione e 5 in espirazione

In cosa consiste la tecnica di respirazione 5-5 secondo il Metodo di Umberto Di Grazia?

È semplicissimo: espiriamo l’aria dai polmoni. Con questa espirazione scarichiamo le tensioni e i pensieri. Inspiriamo l’aria per 5 secondi ed espiriamo nuovamente per 5 secondi.
Questa respirazione si deve compiere senza pause.
Bastano anche solo tre minuti da fare ogni tanto durante la giornata, in particolare, la consigliamo prima di addormentarsi. La respirazione deve essere naturale, fisiologica. Ricordate che prima di cambiarne il ritmo, dovete emettere un atto di espirazione. Non è giusto aumentare il volume d’aria senza aver prima smosso quella residua. Nelle nostre tecniche si inspira sempre con il naso e si fa uscire l’aria dalla bocca.
La respirazione deve essere normale e tendere a portarvi in uno stato di calma.
Questa tecnica porta al bilanciamento del sistema simpatico con il parasimpatico e alla sincronizzazione delle frequenze emesse dal cuore con quelle del cervello. Permette inoltre di essere più intuitivi attraverso le potenzialità intrinseche del cuore.

Questo esercizio – che a uno scettico apparirà del tutto ridicolo – è in grado di creare una corrente bioelettrica all’interno del corpo che potenzia le facoltà della mente e può far raggiungere uno stato non ordinario di coscienza. Per questa ragione un esercizio simile si pratica anche tra le confraternite sufi e in altre tradizioni esoteriche. Questo esercizio di respirazione va fatto prima di andare a letto.
Non è necessario, contrariamente a quanto possa sembrare, credere a chissà quale entità sovrumana per svolgere esercizi di questo genere, almeno non all’inizio. Occorrono solo un po’ di disciplina e il desiderio di gettarsi nell’ignoto per scoprire qualcosa di autentico su se stessi e sull’umanità.

Le tecniche di respirazione, le posture, il diminuire del ‘rumore di fondo’ del pensiero predominante aiutano a prendere un miglior contatto con le nostre capacità intuitive assopite da troppo tempo.
E’ importante la Respirazione 5×5 in quanto porta al bilanciamento del sistema simpatico con il parasimpatico e alla sincronizzazione delle frequenze emesse dal cuore con quelle del cervello.
Tutti i nostri operatori sono dunque allenati con questo metodo e a visualizzare, ovvero creare in loro le forme senza avere interferenze dal pensiero logico legato alle parole.
Questo permette inoltre di essere più intuitivi attraverso le potenzialità intrinseche del cuore.
A seconda degli esperimenti, per superare i rumori di fondo e le censure del pensiero logico, bisogna pur soddisfare il bisogno della mente logica di avere un oggetto a cui riferirsi. Ad esempio, nel caso specifico della modificazione a distanza del DNA (vedi articoli nel sito: Modificazione della struttura del DNA equino mediante intenzione focalizzata di un gruppo a distanza-test giugno 2015 e Modificazione della struttura del DNA equino mediante intenzione focalizzata di un gruppo a distanza – test dicembre 2014), sapendo che “un qualcosa” dovevamo darlo alla mente logica, abbiamo detto di tenere tra le mani una corda o un doppio elastico e arrotolarlo e srotolarlo.
In un altro esperimento nel tentare di migliorare un campione d’acqua preso da una sorgente di Ronciglione (VT) concordammo di visualizzare dell’acqua che scorreva nella roccia (cosa che tra l’altro purifica la composizione chimica degli elementi dannosi nell’acqua) e di tenere come sottofondo sonoro dei suoni continui di flussi d’acqua. Questo sempre per stimolare la creazione della forma senza parole. Da ciò emerse un elemento, già comprovato da moltissimi ricercatori in migliaia di esperimenti, per cui l’energia del pensiero è fuori dallo spazio e dal tempo ed è svincolata dalle leggi che governano la vita fisica delle particelle!
A dimostrazione di ciò, noi fummo avvisati circa 8 giorni prima dell’inizio del test, ma le modifiche del campione ebbero inizio in modo significativo già il giorno seguente.

La respirazione è una delle tante attività che trascuriamo e che dobbiamo riprendere assolutamente. La respirazione, il corpo, la mente e la nostra parte profonda sono strettamente connesse l’una con l’altra. Se siamo irritati, la nostra respirazione aumenta di ritmo e se aumenta di ritmo aumenta anche il battito cardiaco e questo danneggia il nostro organismo. Per questo è importante avere padronanza del respiro.
La tecnica della respirazione 5-5 può aiutare davvero l’essere umano apportando notevoli miglioramenti al corpo, alla mente e ai sensi e non solo: notevoli sono i miglioramenti anche nella gestione dello stress e può condurre l’essere umano al Vero equilibrio psicofisico.

I risultati ottenuti negli esperimenti e nella guarigione a distanza, leggi anche IT INTENTO TERAPEUTICO®, hanno avuto risultati importanti e fuori dalla “casualità”.

Views