SchwartzReport del 15.03.2008

Traduzione a cura di Daniela Rita Mazzella

I risultati di uno studio sostengono che l’agopuntura potrebbe aumentare le possibilità di successo dei trattamenti di fecondazione assistita.

La ricerca olandese e americana, pubblicata nel British Medical Journal, ha scoperto che ogni 10 cicli di fecondazione assistita con l’agopuntura, ci sarebbe la possibilità di una gravidanza in più.

Tuttavia, lo studio, che ha osservato più di 1.300 donne, ha accennato al fatto che le pazienti di cliniche europee non potrebbero trarne particolare beneficio.

Un esperto di medicina alternativa inglese ha affermato di non essere molto convinto dei risultati. Così considerati questi risultati sembrano fantastici, tuttavia bisognerebbe essere molto cauti, secondo Edzard Ernst, della Peninsula Medical School.

Il 10%-15% delle coppie britanniche vive la difficoltà di concepire dei figli ed è di conseguenza costretto a rivolgersi a degli specialisti.

La fecondazione assistita consiste nel fecondare l’uovo al di fuori del corpo femminile e successivamente introdurre nel ventre della donna il risultante embrione.

Alcune coppie sono costrette ad affrontare ripetuti tentativi, molto costosi, prima di giungere ad una gravidanza.

L’agopuntura è stata utilizzata per secoli in Cina per regolare la fertilità femminile e negli ultimi anni gli scienziati hanno cercato di utilizzarla per aumentare le possibilità di fecondazione assistita.

Gli studi che ne sono derivati sono stati discordanti: alcuni hanno sottolineato i vantaggi mentre altri hanno piuttosto messo in evidenza una ridotta possibilità di concepimento.

L’ultima ricerca, proveniente dalla VU University di Amsterdam e la University of Maryland School of Medicine, nel tentativo di fornire un’immagine più chiara dei vantaggi, ha utilizzato i risultati di sette esperimenti che coinvolgono 1.366 donne.

Essi hanno scoperto che, considerando tutta la ricerca nel suo complesso, le donne sottoposte ad agopuntura avevano più del 65% delle probabilità di ricevere un efficace trasferimento di embrione rispetto a quelle sottoposte a una versione “falsa” del trattamento o a nessun trattamento.

In altri termini, questo significherebbe che per ogni 10 donne sottoposte ad agopuntura, ci sarebbe una possibilità di successo nel trasferimento dell’embrione.

Dubbio europeo

Molti degli studi sono stati condotti in cliniche cinesi. In Europa sembra non esserci alcuna prova di beneficio derivante dall’agopuntura, il che evidenzia che realizzare il trattamento in ambito europeo potrebbe non essere garanzia di successo.

Inoltre, un grande ricercatore nel campo di trattamenti alternativi, Edzard Ernst, della Peninsula Medical School di Plymouth ha affermato di avere dei dubbi sull’affidabilità degli esperimenti sull’agopuntura provenienti dalla Cina.

Secondo lui, “questi risultati sembrano fantastici, tuttavia, bisogna essere molto cauti perché gli effetti osservati potrebbero essere dovuti a una risposta del placebo. La fecondazione assistita non dovrebbe essere soggetta al placebo, ma ciò potrebbe essere anche possibile: se le donne si aspettano che sia utile, esse saranno molto più rilassate e questo a sua volta influirebbe sulla possibilità di avere una gravidanza”.