13 giugno 2018

I ricercatori dell’Università di Guelph (Canada) hanno scoperto che scambiare metà di una porzione di patate o riso con le lenticchie può migliorare significativamente la risposta del corpo ai carboidrati, riducendo il glucosio ematico fino al 20%. Sostituendo completamente le patate con le lenticchie ha portato a una riduzione del 35%.

Il Prof. Alison Duncan, Department of Human Health and Nutritional Sciences, e Dan Ramdath di Agriculture and Agri-Food Canada, hanno scoperto che scambiare metà di una porzione di questi contorni amidacei con le lenticchie può migliorare significativamente la risposta del corpo ai carboidrati.
“I legumi sono alimenti estremamente nutrienti che hanno il potenziale per ridurre le malattie croniche associate a livelli di glucosio mal gestiti”, ha detto Duncan, che ha lavorato allo studio con i dottorandi Dita Moravek e M.Sc. e gli studenti Erica Rogers, Sarah Turkstra e Jessica Wilson.
Pubblicato e presentato sul Journal of Nutrition, lo studio ha coinvolto 24 adulti sani alimentati con quattro tipologie di piatti: solo riso bianco, mezza porzione di riso bianco e mezza porzione di lenticchie verdi grandi, mezza porzione di riso bianco e mezza di lenticchie verdi piccole e mezza porzione di riso bianco e mezza di lenticchie rosse.
I ricercatori hanno misurato i livelli di glucosio nel sangue dei partecipanti prima che mangiassero e nelle due ore successive. Hanno ripetuto lo stesso processo anche per le patate bianche con le stesse combinazioni di patate e lenticchie. La glicemia è diminuita di quantità simili quando metà dell’amido è stata sostituita con i tre tipi di lenticchie.
La glicemia comprende gli zuccheri presenti nel sangue durante la digestione nel tratto digestivo superiore e dipende dal contenuto di amido degli alimenti consumati.
Duncan sostiene che i legumi come le lenticchie possono rallentare la digestione e il rilascio di zuccheri nel sangue, riducendo anche i livelli di glucosio.
“Alti livelli di zucchero in un lungo periodo di tempo possono portare a una cattiva gestione della glicemia, che è il segno distintivo del diabete di tipo 2. Mangiare le lenticchie può aiutare ridurre questo rischio.”
I legumi contengono componenti che inibiscono gli enzimi coinvolti nell’assorbimento del glucosio e le fibre contenute in questi alimenti possono incoraggiare la produzione di acidi grassi a catena corta, che possono anche aiutare a ridurre i livelli di glucosio nel sangue.

Fonte: www.sciencedaily.com

Traduzione a cura della redazione di coscienza.org – Marisa Menna

Immagine Pixabay

Classifica 30 Articoli più letti sul sito