a cura di Mario Bruschi, Dipartimento di Fisica Università “La Sapienza”

Alice non lo avrebbe amato…

Uno specchio “perfetto” è uno specchio che riflette efficientemente (al limite perfettamente) un determinato intervallo di lunghezze d’onda della luce incidente da ogni angolazione. Sembra che un tale specchio sia stato costruito dai ricercatori del MIT (Massachusetts Institute of Technology). I tradizionali specchi metallici possono riflettere un ampio intervallo di lunghezze d’onda (colori!) provenienti da tutte le direzioni, ma contemporaneamente assorbono un qualche percento della luce incidente.

I recenti “specchi dielettrici” (che sono fatti con strati consecutivi di appositi materiali isolanti) hanno una alta efficienza per la riflessione (assorbono poco…) ma funzionano solo in uno stretto intervallo di lunghezze d’onda. Combinando oppurtunamente questi due tipi di specchi, il gruppo del MIT ha costruito uno specchio consistente in 9 strati alternati (spessi un micron) di Tellurio e Polystyrene polimerico. Un tale specchio è altamente efficiente, nel senso sopra-detto, per luce incidente nell’intervallo 10-15 micron (infrarosso).

I ricercatori credono che tali specchi possano avere un numero elevato di applicazioni pratiche.
Fonte:

PHYSICS NEWS UPDATE
The American Institute of Physics Bulletin of Physics News , Number 405 December 7, 1998 by Phillip F. Schewe and Ben Stein

Referenze:
A. Fink et al., Science, 27. November 1998