Noi Ibridi: Antivirus per la Mente Umana – vol. 1
di Lukas Helge Zylka

NoiIbridi1acquistabile in formato Kindle su Amazon.it – volume 1

Può la nostra mente cosciente umana ammalarsi con un codice virale, alla pari di un computer? E cosa proviamo, quando accade? Cos’è il male, per un umano?
Se le nostre convinzioni sono in grado di cambiare la percezione della realtà, e se la percezione della realtà è altrettanto in grado di influenzare la nostra immaginazione, appare evidente che abbiamo un problema da risolvere.
A metà del 17esimo secolo, John Milton (1608 – 1674) scrisse: “La mente è la dimora di se stessa, e riesce a trasformare, per conto proprio, l’inferno in paradiso, e il paradiso in un inferno”
Diventa quindi ipotizzabile pensare che un codice antivirale è in grado di sollevare o di dissolvere il peso delle convinzioni penalizzanti, che generano delle sensazioni di disperazione, di rassegnazione, di frustrazione e di incomprensione, o i sentimenti di ansia, i sensi di colpa, e altri disagi sgradevoli.
Il primo volume rappresenta una guida introduttiva al metodo, che permette di trascrivere graficamente il pensiero umano su un foglio di carta.
Dalla trascrizione strutturata del pensiero umano, diventa successivamente possibile analizzarlo, senza che siano necessarie lunghe descrizioni di stati d’animo particolari e soggettivi.
Nel primo volume verrà fornita una descrizione dettagliata in che modo costruiamo conflitti decisionali nella propria mente.
Potendo scegliere tra spinte motivazionali dirette verso il piacere, o verso l’intesa e la pacifica convivenza, emerge che si ottiene il maggior successo se riusciamo a trovare un equilibrio soggettivo tra queste due scelte opposte.
Una volta acquisita la conoscenza sulla dinamica delle proprie scelte tra queste due tendenze opposte, saremo in grado di dare un senso felice e fortunato alla propria vita umana.
Il perfezionamento delle proprie conoscenze per raggiungere questa finalità felice e soggettivamente diversa da persona a persona, nonché lo studio della tecnica, che permette di individuare le entità e le abitudini virali nella propria mente umana, che ci causano sofferenza, saranno l’oggetto dello studio nel secondo volume.
Sconsiglio la lettura del secondo volume in assenza di una lettura del primo. Mancherebbe la premessa, ovvero il campo di applicazione pratico, per poterlo comprendere.

Iscriviti alla Newsletter