[Si ringrazia Russell Targ, lettore di Schwartzreport per avermi informato su questo articolo.]

Di GINA KOLATA The New York Times

Abbassare il colesterolo oltre i livelli raccomandati dalla maggioranza dei medici, può ridurre sostanzialmente il rischio o la morte a causa di un attacco cardiaco.
Lo studio ha comparato la somministrazione di dosi alte di uno dei più potenti farmaci anticolesterolo, Lipitor prodotto da Pfizer Inc., con uno farmaco meno potente, Pravachol, fatto da Bristol-Myers Squibb che ha sponsorizzato la ricerca. Le persone che avevano preso Lipitor erano significativamente meno a rischio di avere attacchi cardiaci o necessità di chirurgia angioplastica.
Ambi due i farmaci sono statine, una classe di farmaci che rendono impraticabile un enzima che sintetizza il colesterolo e sono prescritte per pazienti con problemi di cuore.
Le statistiche nazionali sui livelli di L.D.L. il colesterolo associato con la malattia di cuore,richiedono una quantità al di sotto di 100 milligrammi per decilitro nei pazienti ad alto rischio. Lo studio fatto per due anni dimostra che i 4162 pazienti ricoverati in ospedale per un attacco improvviso di dolore provocato da una malattia cardiaca, hanno bisogno di ridurre il livello del colesterolo molto al di sotto di 100 milligrammi, per avere dei benefici.

Iscriviti alla Newsletter