musica

Per iniziare….

v3_18L’importanza della musica in un contesto che sia visivo o sensoriale, credo sia facilmente dimostrabile con piccoli e banali esempi :

stiamo assistendo ad una proiezione di un bel film, senza musica, lo scorrere di una bella scena d’amore, e si ascoltano solo le frasi scambiate dagli attori… che emozione provate ?
stesso film,stessa situazione non sonora, seguiamo lo scorrere di una azione di battaglia…..provate la stessa emozione ?

ora abbiniamo la musica:

stesse immagini d’amore e stesse immagini di battaglia, che tipo di musica di fondo mettereste associata a queste immagini ?

Sicuramente una melodia dolce e armoniosa per le scene d’amore e dirompente per le scene di battaglia, è impensabile ottenere lo stesso risultato al rovescio…
quindi con questi semplici esempi è facile comprendere l’importanza di una musica di fondo che accompagna le scene e soprattutto le emozioni e le vibrazioni che essa provoca nel momento e forse per sempre, perchè avrete sicuramente notato che spesso un film si ricorda facilmente pensando alla musica che accompagna una scena che ci ha particolarmente colpito emotivamente….

La mia intenzione ad aprire il percorso in cui ci incamminiamo con questi banali esempi è di far capire,soprattutto a chi non lo sa o non ci ha mai pensato, all’importanza della musica associata alla visione ed al pensiero.
perchè ha voluto iniziare in questo modo, è legittima la domanda che si pone qualcuno di voi : quale è il nesso tra film, biostimolazione, la sensitività e la spada ?
il nesso c’è, la musica serve a provocare emozioni e vibrazioni che sono necessarie durante la visione, l’ascolto e la tecnica di rilassamento con contemplazione.

Non voglio entrare nei meriti di queste tecniche, perchè ampiamente descritte e trattate dai miei autorevoli colleghi nelle sezioni apposite in questo stesso sito.

Nel prossimo articolo inizieremo dalla musica arcaica, per poi proseguire con opere religiose e loro significati,appunto dai tempi arcaici e riti di antichi popoli… (ogni popolo ha musiche significative, vedi Indiani d’America, Cina, India, Celtici, etc….) per poi approdare a grandi compositori dove hanno messo le loro note per raccontare o esprimere le loro emozioni proprio a riguardo della sensitività, le religioni e del paranormale….prendiamo come esempio Bach…un grande della musica con sfondo religioso, lui con le sue note raccontò ” La Passione “….

Arriveremo anche a parlare del nostro maestro, Umberto di Grazia, poiché anche lui pur non conoscendo la musica, nel lontano 1976,trascrisse su pentagramma dei pallini, pallini che io personalmente sviluppai in metrica musicale e nacquero delle melodie stupende, arcaiche…ne facemmo una raccolta su LP, con lo stesso titolo dell’omonimo libro, “DIMENSIONE SOGNO” dove racconta il come abbia “SENTITO e SOGNATO” (sentito è la parola giusta, perchè tutti sappiamo che Umberto è un Sensitivo…)

Non escluderemo, poi in seguito,di parlare anche delle musiche e relativi film sul filone del Paranormale, di film storici a sfondo religioso, dal Celtico al Cristianesimo e un pò di tutte le religioni, ce ne sono a centinaia.

Per concludere questa “Entry” vorrei chiarire che non voglio inoltrarmi nei labirinti della musica nel suo essere, ma solo per l’importanza musicale nel sensitivo, emozionale, rituale e religioso……..

This post is also available in: Inglese