OLTRE I CONFINI, La dimensione transpersonale in psicologia, di Ken Wilber. Cittadella editrice – collana «psicologia/strumenti»

Dopo il rinnovamento introdotto nella psicologia contemporanea dalla corrente umanistica, la «psicologia-transpersonale» ha aperto un nuovo orizzonte. Con la presente prima traduzione italiana di un’opera di Ken Wilber, uno dei leaders riconosciuti del movimento, il lettore è ora in grado di verificare l’innovazione introdotta nella studio della coscienza.

La psicologia transpersonale mira a trascendere i confini della coscienza «normale», che è uno stato di ridotta consapevolezza della realtà. Si spinge al di là della persona quale unità bio-psichica, per scoprire l’Unità sottostante qualunque apparente molteplicità, viene così a costituirsi come un ponte tra l’antica saggezza e la scienza moderna.

Dalla presentazione di Laura Boggio Gilot:
«L’interesse della psicologia a tali studi deriva dal fatto che le più alte espressioni creative o gli stati di illuminazione mistica corrispondono anche alle migliori qualità di vita, e sono trovate nelle persone che hanno sovente i migliori quozienti di salute psicologica. Questa constatazione cambia il significato del concetto di salute, evidenziando che la salute psicologica non è solo uno stato di assenza di sintomi, ma corrisponde all’attualizzazione delle potenzialità nascoste nelle vette della psiche».

Visits:

  • 0
  • 263
  • 2.682.067

Books

Film

«La mente intuitiva è un dono sacro, e la mente razionale è un fedele servo. Noi abbiamo creato una società che onora il servo e ha dimenticato il dono…» Albert Einstein ​

«Non siamo esseri umani su un viaggio spirituale, siamo esseri spirituali su un viaggio umano» Stephen Covey

«Compito della Scienza non è aprire una porta all’infinito sapere, ma porre una barriera all’infinita ignoranza»
Galileo Galilei

​«Il vero viaggio di scoperta non consiste nel cercare nuove terre, ma nel vedere con occhi nuovi» Marcel Proust

«I concetti che ora si mostrano fondamentali per la nostra comprensione della natura …
sembrano alla mia mente delle strutture di puro pensiero… l’universo comincia ad apparire più come un grande pensiero che come una grande macchina» James Jeans, in “The Mysterious Universe”

​«O Coscienza immobile e serena, Tu vegli
ai confini del Mondo come una Sfinge d’eternità.
E tuttavia ad alcuni tu riveli il tuo segreto: costoro
possono divenire il tuo Volere Sovrano che
sceglie senza preferire, agisce senza desiderare»
Mère in ​“Parole dagli scritti di Mère e di Sri Aurobindo”

​«Se diverrà dominante il nuovo paradigma collegato al fenomeno della ricerca psichica, avremo lo spostamento da un orientamento per lo sviluppo materiale a una società basata sull’apprendimento e la programmazione guidata da un’etica ecologica ed autorealizzativa: lo sviluppo di una scienza aperta rivolta verso l’esplorazione delle esperienze soggettive…»
Willis W. Harman, leggi il testo completo

«…per vedere certe cose siamo disposti a fare anche lunghi viaggi, mentre le trascuriamo quando le abbiamo sotto gli occhi; siamo senza curiosità di fronte alle cose più vicine mentre andiamo indietro a quelle più lontane, forse perché il desiderio di conoscere viene meno quanto è più facile soddisfarlo o, forse, perché abbiamo l’abitudine di rinviare ciò che possiamo vedere, pensando che ci capiterà di vederlo sempre.
Qualunque sia il motivo, il fatto è che nella nostra città e nei suoi dintorni ci sono cose meravigliose e sorprendenti che non solo non abbiamo visto, ma delle quali non sospettiamo nemmeno l’esistenza. Se invece ci trovassimo in Grecia, in Egitto, in Asia o in qualsiasi altro posto, reso noto dalla pubblicità, le avremo già date per viste, lette ed illustrate»
Plinio il Giovane – (61-113 d.C.)