OLTRE I CONFINI, La dimensione transpersonale in psicologia, di Ken Wilber. Cittadella editrice – collana «psicologia/strumenti»

Dopo il rinnovamento introdotto nella psicologia contemporanea dalla corrente umanistica, la «psicologia-transpersonale» ha aperto un nuovo orizzonte. Con la presente prima traduzione italiana di un’opera di Ken Wilber, uno dei leaders riconosciuti del movimento, il lettore è ora in grado di verificare l’innovazione introdotta nella studio della coscienza.

La psicologia transpersonale mira a trascendere i confini della coscienza «normale», che è uno stato di ridotta consapevolezza della realtà. Si spinge al di là della persona quale unità bio-psichica, per scoprire l’Unità sottostante qualunque apparente molteplicità, viene così a costituirsi come un ponte tra l’antica saggezza e la scienza moderna.

Dalla presentazione di Laura Boggio Gilot:
«L’interesse della psicologia a tali studi deriva dal fatto che le più alte espressioni creative o gli stati di illuminazione mistica corrispondono anche alle migliori qualità di vita, e sono trovate nelle persone che hanno sovente i migliori quozienti di salute psicologica. Questa constatazione cambia il significato del concetto di salute, evidenziando che la salute psicologica non è solo uno stato di assenza di sintomi, ma corrisponde all’attualizzazione delle potenzialità nascoste nelle vette della psiche».