Studio U.S. Reuters

Le donne che hanno applicato tinte ai loro capelli per più di 24 anni hanno un maggior rischio di sviluppare il cancro chiamato non-Hodgkin Linfoma.

I ricercatori statunitensi hanno detto che il loro studio su 1.300 donne può aiutare a spiegare il misterioso aumento di cancro al sistema linfatico.

In un articolo nell’American Journal of Epidemiology, essi affermano che le donne che hanno iniziato a tingersi i capelli prima del 1980 hanno il 30% in più di possibilità di sviluppare il non-Hodgkin Linfoma; e quelle di loro che usano le tinte più scure per più di 25 anni hanno il doppio delle possibilità di sviluppare questo tipo di cancro.
Esperti sul cancro fanno comunque notare che il rischio di sviluppare un linfoma è molto basso, quindi raddoppiare questo rischio significa che le donne che tingono i propri capelli difficilmente potranno esserne soggette.
E’ stata fatta una stima che il non-Hodgkin Linfoma quest’anno colpirà circa 54.000 americani e ne ucciderà circa 19.000. Saranno colpiti leggermente più uomini che donne.

La malattia ha duplicato la sua incidenza dalla metà degli anni ’70 e nessuno sa dire il perché. Un sospetto è nell’esposizione ad agenti chimici. Il sistema linfatico fa parte del sistema immunitario, quindi le persone con deficenze immunitarie sono più a rischio specialmente pazienti con AIDS e che hanno avuto un trapianto di organi.

Iscriviti alla Newsletter