di Lindsey Tanner

Dosi endovenose di un componente sintetico di colesterolo buono hanno ridotto le patologie delle arterie in appena sei settimane durante uno studio fatto per ridurre la prima causa di mortalità negli Stati Uniti.

Saranno necessarie ricerche più approfondite per determinare se il trattamento sperimentale si potrà tradurre in una riduzione della mortalità, ma per adesso i risultati iniziali sono molto promettenti, afferma il Dott. Daniel Rader, direttore della sezione di cardiologia preventiva della scuola di medicina dell’università della Pennsylvania.

Il trattamento usato è una versione prodotta in laboratorio di una forma insolitamente efficace di HDL, il colesterolo buono che previene le malattie cardiache rimuovendo le placche, o gli accumuli di grasso, dalla circolazione sanguigna.

È un trattamento innovativo che avrà ampie implicazioni e i risultati sorprendentemente rapidi contraddicono la credenza di vecchia data che le malattie cardiache hanno una progressione lenta ed è necessario molto tempo per guarire.

Iscriviti alla Newsletter