Traduzione di Bianca Maria Bassetti

Il noto giornale russo “Pravda”ha pubblicato (anche on line – Pravda.Ru) un interessante articolo che pone dei quesiti incredibili…

In data 6 Giugno 2002 la Pravda.Ru ha avuto una conferenza stampa on-line con il Professore laureato in Scienze mappaAntica1Matematiche Alexandr Chuvyron (nella foto in alto). Il professore insegna alla Università di Stato di Bashkir ed ha trovato prove evidenti di un’antichissima civiltà altamente sviluppata che abitava gli Urali..

Ha trovato una lastra di pietra la cui età si suppone si aggiri intorno ai 120 milioni di anni. “Le nostre ricerche erano finalizzate a scoprire una possibile antica migrazione Cinese nei territori ora facenti parte della moderna Russia: la Siberia e gli Urali. Abbiamo scoperto lettere sulle rocce scritte da antichi cinesi circa 3000 anni fa.

Durante le nostre ricerche negli archivi Ufa abbiamo scoperto appunti risalenti alla fine del diciottesimo secolo su almeno 200 rocce antiche. La nostra idea era che queste potevano in qualche modo essere connesse con le migrazioni cinesi. Sebbene stessimo cercando una civiltà antica non ci aspettavamo di vedere niente di meglio che geroglifici o pitture di un mammoth che corre che sono tipiche di quel periodo. Sono state organizzate sei spedizioni e il 28 Luglio del 1999 a 1,06 metri di profondità abbiamo trovato una roccia piatta, adesso chiamata “Dashkin kamen” (Kamen significa roccia in russo) che ha una dimensione notevole: circa 1.5 metri in altezza ed un metro in larghezza. Il suo peso è di circa una tonnellata. Secondo le opinioni degli scienziati si tratta di una mappa a 3-D in rilievo. Eravamo molto felici: avevamo trovato un prodotto fatto più di 2000 anni fa. Il piatto è artificiale.

E’ stato prodotto da uno speciale cemento in tre strati ed il terzo strato è una porcellana colorata di bianco. Sembra evidente che il rilievo su di esso non sia stato fatto manualmente con una sorta di antico coltello. Le prove mostrano che è stato fatto con un lavoro meccanico. Sul piatto è rappresentata una regione che si estende dalle colline di Ufa fino alla città di Salavat. Mentre le colline sono facilmente riconoscibili dall’altra parte ci sono stati alcuni cambiamenti. Ad esempio ci siamo sopresi di trovare un canyon dove sorge Ufa.
Adesso noi abbiamo un fiume. Abbiamo quindi condotto delle ricerche geologiche e scoperto la traccia certa che ci sono state delle scosse tectoniche sul posto che hanno causato la rottura della terra all’incirca a 10/15 chilometri di distanza. Questo ha comportato che abbiamo il fiume Urshak al posto del canyon rappresentato sulla mappa. Ma sulla mappa possiamo vedere anche due sistemi di canali di una lunghezza totale di 12.000 chilometri.
L’intero sistema idrico includeva 12 fonti, di 10 chilometri ciascuna e profonde 2-3 chilometri. Era possibile scambiare l’acqua da un canale all’altro. Sono state mosse 1000 trilioni cubici di terra per creare tutto questo!”

Articolo originale in inglese tratto da “PRAVDA.Ru”

Iscriviti alla Newsletter

Prossimi eventi

  1. L’Eclisse della Ragione: La Caccia alle “Streghe”

    settembre 30 @ 9:00 - ottobre 1 @ 18:00
  2. Rave Meditation

    novembre 5