Viaggio a ixtlan


Viaggio a Ixtlan di Carlos Castaneda

In Viaggio a Ixtlan, il capitolo finale della trilogia dedicata agli insegnamenti di don Juan Matus, Castaneda prosegue il proprio percorso tra i misteri dell’antica cultura sciamanica. Un racconto illuminante, che ci permette di ripercorrere l’ultimo apprendistato dell’autore: il viaggio destinato a portarlo a percepire finalmente l’universo quale è, senza il filtro delle convenzioni.
È giunto il momento di accostare, e fare proprio, un concetto fondamentale, che sta alla base del cammino verso una comprensione profonda dell’esistenza: la differenza tra il “guardare” quotidiano e il “vedere” del saggio. E, attraverso questo nuovo sguardo, padroneggiare la facoltà di “fermare il mondo”, per interrompere il flusso di immagini nel quale scomponiamo il reale e giungere a un istante di totale lucidità.
All’apice del lungo percorso intrapreso da Castaneda, la via “occidentale” alla sapienza si incarna nella figura del “cacciatore”: quell’uomo “senza abitudini, libero, fluido, imprevedibile” proposto come modello di vita a ciascuno di noi.

Edizioni Bur Rizzoli