(DIRE) Roma, 19 dic.

Nel corso del 2006 sull’isola del Borneo sono state individuate almeno 52 nuove specie di animali e piante. Lo comunica il Wwf, spiegando che le scoperte, presentate in un rapporto realizzato dall’associazione, riguardano 30 specie di pesci, due specie di anfibi, 16 specie di piante simili allo zenzero, tre specie di alberi ed una nuova specie di pianta a foglia larga. E queste scoperte “confermano la necessità e l’urgenza di tutelare gli ecosistemi che occupano quest’isola straordinaria- sottolinea il Wwf- la terza per dimensioni su scala mondiale”.

Insomma, “più ricerchiamo e più troviamo specie nuove per la scienza- dice Stuart Chapman, coordinatore del programma ‘Cuore del Borneo’, per il Wwf- queste scoperte non fanno che confermare
il ruolo del Borneo, uno dei centri di biodiversità più importanti del mondo”.

Ma il Wwf mette in guardia la comunità internazionale in quanto l’habitat di questa zona è continuamente minacciato: ampie aree di foresta vengono progressivamente distrutte per ricavarne caucciù, olio di palma e pasta di cellulosa.

Dal 1996, la deforestazione che colpisce l’Indonesia è aumentata fino a toccare la media di 2 milioni di ettari l’anno, tanto che, ad oggi, e’ sopravvissuta solamente meta’ dell’originale foresta del Borneo.

Iscriviti alla Newsletter