L’I.R.C. Istituto di Ricerca della Coscienza celebra il XX anniversario
Scienza e Tradizione per il vero Bene-Essere dell’Uomo

L’I.R.C. Istituto di Ricerca della Coscienza celebra il ventesimo anniversario della sua fondazione con un convegno speciale che si terrà sabato 8 ottobre presso la “Sala Tevere”, via Cristoforo Colombo 212 a Roma dalle ore 15.00 alle ore 18.30.
Per l’occasione saranno presenti alcuni dei rappresentanti che hanno partecipato nel tempo alla vita dell’Istituto apportando ricerche, documenti, sostegno, forza e risultati e mettendo al centro i valori di unità e partecipazione sotto la presidenza di Umberto Di Grazia.
Venti anni di lavoro, di dedizione e di passione per la ricerca scientifica e psichica, la tutela del benessere psico-fisico, della vita e la vera tradizione dell’Uomo.
Sarà un Convegno formativo, dove tutti possono partecipare e a cui saranno presenti i custodi delle più antiche tradizioni del mondo in Italia insieme a scienziati di grande percorso.

Tra i nostri Compagni di Viaggio:

  • Umberto Di Grazia – Ricercatore psichico e Presidente I.R.C.;
  • Maria Immacolata Macioti – Professore Ordinario di Sociologia, Università La Sapienza Roma;
  • Andrea De Pascalis – Studioso di materie esoteriche, Storia e Movimenti religiosi;
  • Pippo Cappellano – Giornalista, regista e autore di documentari. Istruttore PSS di cinematografia subacquea;
  • Ezio Gagliardi – Specialista in scienza dell’alimentazione e genetica medica;
  • Umberto Milizia – Medico Chirurgo;
  • Mario Bruschi – Fisico Università La Sapienza Roma.

L’evento è sostenuto anche da Pier Luigi Luisi – Professor Emeritus ETH-Zürich, Dipartimento di Biologia Università Roma Tre e membro del nostro comitato scientifico, che per l’occasione ci ha inviato un saluto particolare e che condivideremo con tutti i presenti.

Venti anni di ricerca attiva, divulgazione scientifica, informazione nel pieno rispetto della dimensione culturale e umana della persona. Il nostro impegno continuerà a rivolgersi soprattutto alla difesa e alla diffusione dei principi della Dichiarazione universale dei diritti umani, riconoscendo quindi il primato della persona e della vita, tutelando i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza sanciti dalle convenzioni internazionali nonché il diritto degli anziani ad un’esistenza dignitosa ed indipendente nell’ambito familiare e sociale.
Questo appuntamento vuole essere un ringraziamento per tutti coloro che hanno operato in maniera seria e onesta all’interno dell’Associazione, l’hanno sostenuta direttamente o indirettamente, ma vuole anche sollecitare l’attenzione su quanto possiamo ancora fare per un futuro migliore.

Per motivi istituzionali è necessario confermare la vostra presenza scrivendo a [email protected]